Come scrivere un paragrafo descrittivo

Artículo revisado y aprobado por nuestro equipo editorial, siguiendo los criterios de redacción y edición de YuBrain.


La scrittura è solitamente un’attività che molte persone intraprendono, sia per professione che per studio, ma anche come hobby e passatempo. È un’attività che può essere svolta per raggiungere un fine, o essere essa stessa un obiettivo. Le persone possono intraprendere vari esercizi di scrittura: narrativa, saggistica e altri scritti della natura più varia. Uno dei tipi più comuni di scrittura è descrittivo.

Un paragrafo descrittivo è quello che fornisce una grande quantità e varietà di dettagli su un argomento, un’area, un personaggio o una situazione specifici. Questo tipo di paragrafo è molto comune nelle opere narrative, poiché aiuta il lettore a immaginare il contesto in cui si svolgono i personaggi o può anche descrivere una serie di sentimenti complessi di qualcuno.

Nel paragrafo narrativo, aggettivi e avverbi abbondano per aiutare a specificare gli eventi e gli oggetti descritti. I cinque sensi saranno coinvolti nella creazione di questo tipo di paragrafo per creare un’immagine mentale completa di ciò che viene scelto.

Il tema

Il primo passo per scrivere un buon paragrafo descrittivo è identificare l’argomento. Quando la stesura avviene in ambito accademico, è comune che l’argomento sia già assegnato dal professore o docente incaricato. In tal caso possiamo procedere al passaggio successivo.

Se non è stato scelto un argomento, si può fare un brainstorming per aiutare a decidere quello più appropriato. Si dovrebbe scegliere qualcosa che è profondamente noto e, in caso contrario, l’argomento sconosciuto dovrebbe essere ampiamente indagato. La nostra conoscenza dell’argomento determinerà la ricchezza del paragrafo descrittivo che viene costruito. Gli argomenti personali o familiari possono essere ampiamente descritti e sono una buona scelta per iniziare l’allenamento con questo tipo di paragrafo. Oggetti e luoghi quotidiani possono prendere una nuova vita se ne scriviamo, poiché saremo costretti a considerarli con i cinque sensi affinché acquisiscano dimensioni e significati diversi.

Quando scegli l’argomento del paragrafo dovresti considerare il suo obiettivo. Se l’obiettivo di questo esercizio di scrittura è mettere in pratica le conoscenze letterarie e di scrittura, l’agenda è ampia. Se il paragrafo descrittivo fa parte di un progetto più ampio, come spesso accade, assicurati che l’argomento non si allontani dalla linea su cui stai lavorando.

Esplora il tema scelto

Per ottenere una ricca descrizione che possa creare un’immagine mentale preziosa, l’argomento deve essere studiato in dettaglio. È utile stare di fronte a un foglio di carta bianco, scrivere il titolo dell’argomento che si desidera descrivere al centro della pagina e iniziare ad annotare tutto ciò che viene in mente che potrebbe essere correlato o parte dell’argomento . È tempo di coinvolgere i sensi: che aspetto ha l’oggetto, il suono, l’odore, il gusto e la sensazione? Quali sono i tuoi ricordi o associazioni con l’oggetto?

Sensazioni e ricordi possono far parte di quel paragrafo in costruzione. Se l’argomento scelto fosse una visita dal dentista, l’elenco dei dettagli potrebbe includere l’odore dello studio, la luminosità delle luci dell’esame, la sensazione di dolore o intorpidimento della bocca sotto anestesia, il suono dell’apparecchiatura elettrica del dentista. Insomma, tutti gli aspetti che permettono al lettore di collocarsi nel tempo e nello spazio all’interno dello scenario prescelto.

In questa fase di esplorazione, puoi abbozzare uno schizzo di paragrafo che verrà successivamente modificato. Non è necessario preoccuparsi di ottenere un paragrafo perfetto in questo passaggio. Il miglior consiglio di scrittura ci indirizza a scrivere il più possibile e poi in una fase successiva a modificare, senza mai farlo contemporaneamente alla prima scrittura. Quello è un momento che dobbiamo dedicare all’impulso creativo.

organizzare le informazioni

Una volta che hai un ampio elenco di dettagli puoi decidere come organizzarli all’interno del paragrafo. In primo luogo, considerando l’obiettivo della descrizione, è necessario ordinare gli elementi e prendere decisioni su cosa includere e cosa escludere dal paragrafo finale. Quale messaggio vuoi che la descrizione trasmetta? Quali dettagli trasmettono meglio quel messaggio?

All’interno di ogni paragrafo possiamo creare, in vari modi, la seguente struttura:

1.- Una frase che identifica l’argomento e ne spiega il significato.

2.- Una o più frasi di supporto che descrivono l’argomento aggiungendo i dettagli, le sensazioni e altri elementi che sono stati scelti per la descrizione.

3.- Una frase finale o di chiusura che riprende il significato dell’argomento.

Questo tipo di organizzazione sarà utilizzato al meglio a seconda del tema centrale che incornicia il paragrafo. Ad esempio, se si trattasse di un paragrafo descrittivo all’interno di un grande romanzo, lo stile della narrazione influenzerà notevolmente l’organizzazione delle idee nel paragrafo. Se, al contrario, il paragrafo fa parte di un testo teorico, sarà conveniente utilizzare l’ordine sopra suggerito in modo che i lettori possano seguire il contenuto del paragrafo e comprenderlo facilmente.

Modifica del paragrafo

Questo è senza dubbio uno dei passaggi più importanti nella scrittura. Tutto il testo deve essere considerato incompleto se non è stato rivisto e modificato. Il miglior editor è sempre diverso dallo scrittore, perché portare nuovi occhi al processo aiuterà a vedere quei dettagli che potrebbero non essere molto evidenti per l’autore. Se non c’è persona disponibile che possa fungere da curatore, la raccomandazione è di lasciare possibilmente riposare il testo per qualche giorno e poi rileggerlo ad alta voce. Questa verifica può aiutarci a identificare frasi complicate o inappropriate, errori di trascrizione e ortografia, ecc., e infine ci consente di sapere se l’obiettivo iniziale del paragrafo è stato raggiunto o meno.

Esempi di paragrafi descrittivi

In questo primo frammento del romanzo Cent’anni di solitudine , dello scrittore colombiano Gabriel García Márquez, possiamo osservare l’inizio della dettagliata descrizione della cittadina di Macondo, inserita a sua volta in un ricordo del colonnello Aureliano Buendía.

“Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendía ricorderà quel lontano pomeriggio in cui suo padre lo portò a scoprire il ghiaccio. Macondo era allora un villaggio di venti case di fango e canne costruite sulle sponde di un fiume dalle acque limpide che scorrevano impetuose in un letto di pietre levigate, bianche ed enormi come uova preistoriche.

Nell’esempio che segue, l’uruguaiano Horacio Quiroga descrive lo stato di Alicia, la protagonista del suo racconto El almohadón de plumas . Nella storia, Alicia è gravemente malata e la causa della sua condizione è sconosciuta.

“Durante il giorno la sua malattia non progrediva, ma ogni mattina si svegliava livida, quasi sincope. Sembrava che solo di notte la sua vita lasciasse nuove ali di sangue. Ho sempre avuto la sensazione quando mi sono svegliato di essere crollato a letto con un milione di chili addosso”.

Riferimenti

Olivares, C. (1982). Il paragrafo: struttura e funzione. Quaderni di ricerca filologica. Disponibile su: https://dialnet.unirioja.es/descarga/articulo/68928.pdf

Vera, A. (2012) Il paragrafo come unità discorsiva. ELUA. Studi linguistici. Disponibile su: http://rua.ua.es/dspace/handle/10045/28733

-Annuncio-

mm
Isabel Matos (M.A.)
(Master en en Inglés como lengua extranjera.) - COLABORADORA. Redactora y divulgadora.

Artículos relacionados