Codici colore per lo stoccaggio di prodotti chimici

Artículo revisado y aprobado por nuestro equipo editorial, siguiendo los criterios de redacción y edición de YuBrain.


Isolare, separare e purificare le sostanze sono compiti primari nel mondo delle pratiche chimiche. La separazione e lo stoccaggio dei prodotti chimici avviene solitamente per mezzo di colori che ne indicano l’uso e la pericolosità, insieme ad altri composti. In questo articolo parleremo dei codici colore in base al loro significato per la conservazione dei composti chimici.

Codici colore per la conservazione

I prodotti chimici devono essere immagazzinati nelle aree di stoccaggio pertinenti e in base al tipo di pericolo che presentano. Il sistema di codifica a colori uniforme sviluppato dall’azienda chimica JT Baker può essere modificato per ogni laboratorio da utilizzare in base alle proprie esigenze. Tuttavia, qualsiasi modifica apportata a questa codifica deve essere descritta nel Piano di Igiene Chimica (PHQ) della relativa area.

I fornitori utilizzano un sistema di codifica a colori per classificare i prodotti chimici immagazzinati. Tutte le aziende usano il rosso per l’infiammabilità, il blu per la salute e il giallo per la reattività, secondo il sistema di codifica a colori della National Fire Protection Association (NFPA) per gli Stati Uniti.In ogni caso, i codici colore sono internazionali.

La maggior parte dei fornitori di sostanze chimiche utilizza il colore bianco per il rischio di contatto. I colori per le condizioni generali di conservazione e i requisiti insoliti possono variare a seconda del produttore.

Sebbene ogni azienda o dipartimento possa assegnare codici colore diversi per differenziare la classe di pericolo di ciascuna sostanza chimica, i seguenti sono i più comuni:

  • rosso . Infiammabile con punto di infiammabilità < 100°F o 37,7°C. Queste sostanze chimiche devono essere conservate lontano da fonti di ignizione e materiali corrosivi e reattivi.
  • giallo . Prodotti chimici reattivi. Devono essere conservati separatamente e lontano da materiali combustibili o infiammabili.
  • blu . Pericoloso per la salute o velenoso.
  • bianco . Pericolo di contatto. Queste sostanze chimiche sono spesso corrosive, quindi possono includere assorbimento cutaneo e sostanze irritanti.
  • verde . Viene utilizzato per lo stoccaggio generale di sostanze con un indice non superiore a 2 in tutte le categorie di pericolo.

Obiettivi del sistema di classificazione dello stoccaggio

I sistemi di classificazione dello stoccaggio chimico cercano di evitare combinazioni indesiderate di sostanze che possono causare reazioni pericolose . Queste sostanze, quindi, devono essere divise da barriere che impediscano qualsiasi tipo di contatto tra di loro. Per raggiungere questo obiettivo, le aree di stoccaggio dei prodotti chimici devono essere adeguatamente etichettate.

D’altra parte, le stesse etichette di pericolo non possono e non devono sempre essere assegnate a prodotti forniti da fornitori diversi. Ad esempio, mentre il sistema di JT Baker utilizza il colore arancione per indicare la conservazione generale, l’Università del Wisconsin-Superior (UW) utilizza il colore verde per indicare le condizioni generali di conservazione.

Tuttavia, i colori dei codici di stoccaggio utilizzati dalle aziende chimiche devono essere convertiti in questo sistema di classificazione dei colori. Allo stesso modo, e per evitare che un codice colore venga confuso con un altro assegnato da un altro fornitore, ogni sostanza chimica deve avere la rispettiva etichetta con il codice colore stabilito dall’area preposta.

Codice colore JT Baker

Per garantire che i prodotti chimici siano conservati correttamente, l’UAF utilizza il sistema di stoccaggio con codice colore JT Baker. Questo sistema organizza le sostanze chimiche in base a determinate proprietà e quindi assegna un colore a ciascuna proprietà. Questa designazione consente di organizzare e conservare senza rischi i prodotti con lo stesso codice colore. Le proprietà e i colori sono i seguenti:

  Colore Senso Precauzioni e Conservazione
blu Blu Tossico La sostanza chimica è pericolosa per la salute se ingerita, inalata o assorbita attraverso la pelle. Conservare separatamente in un luogo sicuro.
rosso Rosso Infiammabile Conservare separatamente solo con altri prodotti chimici infiammabili in un’area di stoccaggio di liquidi infiammabili.
giallo Giallo Reattivo o ossidante Può reagire pericolosamente con acqua, aria o altri prodotti chimici. Deve essere conservato separatamente dai reagenti combustibili e infiammabili.
bianco Bianco Corrosivo Può essere dannoso per gli occhi, le mucose e la pelle. Dovrebbe essere tenuto lontano da sostanze chimiche combustibili e infiammabili.
verde Verde Reagenti che presentano un rischio non superiore a moderato in tutte le categorie. Utilizzato anche come deposito chimico generale.
grigio Grigio Utilizzato da alcune aziende al posto del verde.  
arancia Arancia Non è più utilizzato ed è sostituito da codici colore verde o grigio.  
strisce diagonali strisce diagonali Incompatibile con altri reagenti dello stesso codice colore. Deve essere conservato separatamente.
Codice colore JT Baker

Fonti

-Annuncio-

mm
Carolina Posada Osorio (BEd)
(Licenciada en Educación. Licenciada en Comunicación e Informática educativa) -COLABORADORA. Redactora y divulgadora.

Artículos relacionados