variabili dipendenti

Artículo revisado y aprobado por nuestro equipo editorial, siguiendo los criterios de redacción y edición de YuBrain.


Quando si esegue un esperimento scientifico, i ricercatori manipolano determinate condizioni per osservare le conseguenze o gli effetti di tali manipolazioni su una determinata situazione. Questi elementi il ​​cui valore cambia in base ai valori degli altri sono noti come variabili. Così, in un’indagine, lo scienziato manipola le condizioni, cioè la “variabile indipendente”, per vedere quale effetto ha sulla situazione o “variabile dipendente”.

Man mano che la variabile indipendente viene alterata, l’effetto sulla variabile dipendente sarà maggiore o minore e verrà registrato dai ricercatori.

Esempi di variabili dipendenti e indipendenti

1-. In uno studio sull’effetto dell’ingestione di diverse bevande sulle cellule del tessuto muscolare, sono state utilizzate quattro diverse bevande: caffè, acqua, una bibita zuccherata e cola. Queste bevande sono le variabili indipendenti dello studio. Il tessuto muscolare interessato è la variabile dipendente in questo esperimento. All’interno delle conclusioni di questa indagine, è emerso che la variabile indipendente “bevanda zuccherata” è stata quella che ha causato il maggior danno alla variabile dipendente “tessuto muscolare”.

2.- In un’indagine, volevano sapere se i succhi di frutta perdevano il loro sapore e il contenuto di vitamina C quando venivano sottoposti al processo di pastorizzazione. In questo caso, la pastorizzazione sarebbe la variabile indipendente dello studio ei succhi di frutta sarebbero la variabile dipendente. Fortunatamente, lo studio ha rivelato che i succhi non hanno perso il loro sapore o la loro forza vitaminica.

3.- Quando vogliamo acquistare patate, il prezzo che pagheremo sarà la variabile dipendente, poiché aumenterà o diminuirà a seconda della quantità di patate che acquistiamo.

Come possiamo vedere, anche le variabili dipendenti fanno parte della nostra quotidianità, nonostante non ci impegniamo in attività legate alla scienza o alla ricerca.

Distinguere variabili dipendenti e indipendenti

A volte è difficile identificare la variabile dipendente o indipendente in un’indagine. In questo caso, i seguenti metodi possono essere applicati per differenziarli:

1.- Scrivi le variabili in una frase che indichi causa ed effetto. Naturalmente, la variabile indipendente sarà quella che provoca l’effetto sulla variabile dipendente. Se la frase risultante non ha senso, l’ordine delle variabili viene invertito. Ad esempio, “maggiore è la tua velocità, ci vorrà meno tempo”. La variabile indipendente è la velocità della tua corsa, mentre la variabile dipendente è il tempo.

2.- Quando si cambia una variabile dobbiamo osservare qualche cambiamento nell’altra variabile (quella dipendente). Ad esempio, quando si osserva l’effetto di un certo tipo di fertilizzante sulle piante, la modifica del fertilizzante dovrebbe influire sulla crescita delle piante. Al contrario, cambiare la pianta non influirebbe in alcun modo sul fertilizzante.

3.- L’uso dell’acronimo DRY MIX può aiutarci a ricordare le caratteristiche di ciascuna delle variabili, e anche l’asse su cui dovrebbe essere posizionato quando creeremo un grafico che rappresenta le variabili della nostra indagine.

D – Variabile dipendente

R – Risponde al cambiamento

Y – Asse Y

M – Variabile manipolata

I – Indipendente

X – Asse

Riferimenti

Alvarez, M., e Perdomo, L. (2009). Acqua gassata e morte cellulare per necro-apoptosi nell’arto inferiore di un embrione di pulcino. Giornale internazionale di morfologia, 27(2).

Cauas, D. (2015). Definizione delle variabili, focus e tipologia di ricerca. Bogotá: biblioteca elettronica dell’Università Nazionale della Colombia, 2, 1-11.

Mora, OO, Villareal, Y., Spagna, DFM e Ceron, AF (2013). Effetto della pastorizzazione sulle caratteristiche sensoriali e sul contenuto di vitamina C nei succhi di frutta. Biotecnologie nel settore agricolo e agroindustriale: BSAA, 11(2), 66-75.

-Annuncio-

mm
Isabel Matos (M.A.)
(Master en en Inglés como lengua extranjera.) - COLABORADORA. Redactora y divulgadora.

Artículos relacionados