Differenze tra variabili esplicative e di risposta

Artículo revisado y aprobado por nuestro equipo editorial, siguiendo los criterios de redacción y edición de YuBrain.


L’adeguata definizione delle variabili che vengono utilizzate in un’analisi statistica è un aspetto fondamentale di questa disciplina. Esistono diversi modi in cui possono essere classificate, ma emerge una differenziazione di base tra variabili esplicative o indipendenti e variabili di risposta o dipendenti. Queste variabili sono correlate tra loro ed è importante identificare le loro caratteristiche e il modo in cui sono correlate; la sua corretta caratterizzazione influenza altri aspetti dell’analisi statistica, come la costruzione di uno scatterplot e la pendenza di una regressione lineare.

Variabili esplicative e variabili di risposta

Una risposta o variabile dipendente è un parametro specifico a cui poniamo una domanda nel nostro studio. Una variabile esplicativa o indipendente è un fattore che influenza la variabile di risposta. Sebbene in uno studio possano esserci più variabili esplicative, ci occuperemo del caso in cui ve ne sia solo una.

È possibile che in un determinato studio non sia stata individuata una variabile di risposta, poiché l’identificazione di tali variabili dipende dalle domande che pone il ricercatore che svolge il lavoro. Uno studio descrittivo potrebbe essere un esempio in cui non viene identificata una variabile di risposta. D’altra parte, un esperimento avrebbe una variabile di risposta inclusa nella sua progettazione, poiché l’obiettivo fondamentale di un esperimento è studiare le cause dei cambiamenti in una variabile di risposta di interesse, generata da variabili esplicative.

Approfondimento dei concetti

Per comprendere meglio la portata di ciascuna definizione, analizziamo due esempi. Nel primo caso si ipotizza che un ricercatore sia interessato a studiare l’umore e gli atteggiamenti di un gruppo di studenti universitari del primo anno. Tutti ricevono un questionario volto a valutare il loro grado di nostalgia. Agli studenti viene anche chiesto quanto dista l’università da casa loro.

La valutazione delle risposte al sondaggio può essere effettuata seguendo diversi approcci. Un ricercatore può essere interessato a farsi un’idea generale della situazione emotiva di una matricola, nuova all’università. In questo caso non viene identificata alcuna variabile di risposta, poiché non viene analizzato se esiste una variabile che potrebbe influenzarne un’altra.

Un altro ricercatore può utilizzare i dati dello stesso sondaggio per rispondere alla domanda se gli studenti la cui casa è più lontana dall’università provano più nostalgia di casa. In questo caso le risposte alle domande del questionario sulla nostalgia di casa avvertita dagli studenti sono i valori di una variabile di risposta, mentre la distanza da casa è il dato di una variabile esplicativa.

Nel secondo esempio, la domanda posta è se il numero di ore trascorse da uno studente a fare i compiti per una determinata materia ha un effetto significativo sul voto finale dell’esame. In questo caso, il disegno di studio definisce una variabile esplicativa e una variabile di risposta, in quanto propone l’analisi di una variabile che influenza l’altra. Il numero di ore dedicate ai compiti a casa è la variabile esplicativa o indipendente, e il voto del test soggetto è la risposta o variabile dipendente.

Modi di rappresentare le variabili

I grafici a dispersione vengono utilizzati per visualizzare le relazioni e le tendenze tra le variabili. Non è necessario che le variabili corrispondano ad una certa definizione, esplicativa o di risposta. E qualsiasi variabile può essere rappresentata graficamente su qualsiasi asse desiderato in un sistema di coordinate cartesiane. Nel caso in cui le variabili rappresentate graficamente siano variabili esplicative e di risposta, la variabile esplicativa è rappresentata sull’asse orizzontale (asse X) poiché è la variabile indipendente e la variabile di risposta o dipendente è rappresentata graficamente sull’asse verticale ( Asse y ).

Come già accennato, la variabile esplicativa e la variabile risposta possono anche essere chiamate rispettivamente indipendenti e dipendenti, poiché i cambiamenti nella variabile risposta sono condizionati dall’altra variabile, ma ciò non accade con la variabile esplicativa.Questa terminologia non è solitamente utilizzata in statistica poiché la variabile esplicativa non è realmente indipendente, poiché la variabile assume valori già definiti e non vi è alcuna possibilità che assuma valori selezionabili dal ricercatore.

Fontana

Variabili della ricerca Università Rafael Landivar, Guatemala. biblio3.url.edu.gt/publiclg/biblio_sin_paredes/fac_politicas/2018/tecnico_trab/inici_pracinves/cont/06.pdf

-Annuncio-

mm
Sergio Ribeiro Guevara (Ph.D.)
(Doctor en Ingeniería) - COLABORADOR. Divulgador científico. Ingeniero físico nuclear.

Artículos relacionados