Cos’è la lessicologia?

Artículo revisado y aprobado por nuestro equipo editorial, siguiendo los criterios de redacción y edición de YuBrain.


Secondo il Dizionario della lingua spagnola, la lessicologia è lo studio delle unità lessicali di una lingua e delle relazioni sistematiche stabilite tra di esse . Cioè, la lessicologia studia le parole, come sono composte e cosa significano i loro componenti. Per quanto riguarda le loro relazioni sistematiche, la lessicologia si occupa di classificare e studiare le parole secondo i modelli e le funzioni che si osservano nell’uso del linguaggio come sistema.

lessicologia e lessicografia

Sebbene questi due termini abbiano molto in comune, si riferiscono ad attività diverse. Mentre la lessicologia è responsabile dello studio delle parole, la lessicografia è responsabile della raccolta di queste parole e della loro raccolta nei dizionari.

Se guardiamo all’etimologia di entrambe le parole, possiamo vedere che è nella formulazione dei dizionari dove si trova l’elemento chiave di differenziazione. Lessicologia deriva dal greco leksikós (λεξικόν), che significa insieme di parole e e “–logia”, termine che viene anch’esso dal greco (-λογία) e significa studio; mentre la lessicografia termina con la parola greca “gráphein” (γραφειν), che significa tra l’altro scrivere.

Sono due discipline sorelle che hanno bisogno l’una dell’altra per un’analisi completa del lessico e la sua corretta rappresentazione e raggruppamento in dizionari generali o specialistici.

Lessicologia e sintassi

All’interno degli studi linguistici, ogni volta che vogliamo specializzare il focus della nostra ricerca dobbiamo ricorrere a sottospecialità più dettagliate. È il caso della sintassi in relazione alla lessicologia. La sintassi è lo studio dell’insieme di regole e norme che regolano le possibili combinazioni di parole all’interno di una frase . L’ordine di queste parole e come potremmo sostituire qualche elemento all’interno della frase sono argomenti che possiamo chiarire grazie alla sintassi e allo studio delle relazioni sintagmatiche e paradigmatiche delle parole.

Con questa definizione di sintassi, lasciamo da parte la lessicologia e il suo studio delle parole come entità indipendenti e cariche di significato, ed entriamo nel loro uso all’interno di un sistema più o meno flessibile di regole e parametri per la costruzione e l’analisi del linguaggio.

Lessicologia, grammatica e fonologia

Altre sottospecialità linguistiche che vengono spesso confuse con la lessicologia sono la grammatica e la fonologia. Questo perché i tre condividono un oggetto di studio generale, che è la lingua o la lingua. Ma, come abbiamo detto prima, ogni specialità cerca di focalizzare la propria attenzione su un aspetto diverso della lingua, per poterlo analizzare più a fondo.

Nel caso della grammatica si studiano le parole per conoscerne le regole di formazione e di utilizzo. Questo studio si colloca al di sopra degli studi sintattici e copre anche altri livelli di analisi: il fonico, il morfologico, il semantico e il lessico. Ma sempre dal punto di vista delle regole e dei parametri per un uso “grammaticamente corretto” della lingua.

La fonologia, invece, studia il sistema sonoro di una lingua. Continuiamo a studiare parole e frasi, ma dalla loro composizione sonora. A differenza della lessicologia, la fonologia non studia il significato e limita la sua attenzione alla produzione e all’alterazione dei suoni che compongono le parole di una lingua.

Riferimenti

Escobedo, A. (1998) Lessico e dizionario. ASELE. Atti I. Cervantes Virtual Center Disponibile su https://cvc.cervantes.es/ensenanza/biblioteca_ele/asele/pdf/01/01_0247.pdf

Halliday, M. (2004). Lessicologia e linguistica dei corpora. A&C nero.

Obediente, E. (1998) Fonetica e fonologia. Università delle Ande

-Annuncio-

mm
Isabel Matos (M.A.)
(Master en en Inglés como lengua extranjera.) - COLABORADORA. Redactora y divulgadora.

Artículos relacionados