Come giocare a due verità e una bugia

Artículo revisado y aprobado por nuestro equipo editorial, siguiendo los criterios de redacción y edición de YuBrain.


Un modo divertente per rompere il ghiaccio quando si inizia una lezione è con un semplice gioco. I partecipanti possono rilassarsi prima di iniziare formalmente e quindi aumentare il loro livello di interazione durante il resto della lezione.

Due verità e una bugia è un gioco semplice che non necessita di materiali ed è ideale per gruppi da 10 a 15 persone. Se ci sono più persone in classe, possono essere divise in squadre in modo che l’attività di riscaldamento non duri più di 15 o 20 minuti.

Come giocare a due verità e una bugia

Seduti in semicerchio, i partecipanti devono presentarsi a turno dicendo tre frasi su se stessi. Due di queste frasi devono essere vere e una deve essere una bugia. Le frasi non devono essere rivelazioni intime, solo semplici hobby, simpatie, interessi o esperienze passate che sono uniche per il partecipante. La bugia può essere folle, oppure può essere semplice e sembrare la verità così che è più difficile scoprirla.

Ad ogni turno, alla fine delle affermazioni, il resto del gruppo deve cercare di capire esattamente quali sono vere e quali bugie. Puoi tenere traccia delle risposte corrette per scoprire chi indovina più bugie o semplicemente giocare per divertirti, conoscerci un po’ e prendere confidenza.

Suggerimenti per giocare

Per aumentare il livello di difficoltà nell’indovinare la bugia, alcuni giocatori scelgono di rivelare tre semplici affermazioni per evitare di rivelare troppe informazioni con il loro linguaggio del corpo. Altri preferiscono creare un tema ricorrente attorno alle loro affermazioni, ad esempio “Ciao, mi chiamo Juan. Avevo i capelli blu, ho una macchina blu e mi piacciono anche i mirtilli”.

Alcune persone preferiscono mascherare la menzogna sotto un’affermazione noiosa e menzionare una verità alquanto scioccante o sorprendente per confondere il resto dei partecipanti. È probabile che il gruppo ci caschi e creda che l’affermazione sorprendente sia una bugia.

Un’altra opzione sarebbe dire due frasi incredibili che sono vere e una semplice che è una bugia. Il gruppo osserverà i cambiamenti nel tono della voce, nei gesti e nei movimenti del corpo e deciderà quali considerare verità e quali bugie.

Se nel gruppo dei partecipanti ci sono amici che possono conoscersi più a fondo, è un buon suggerimento chiedere loro di non rivelare la bugia in un primo momento. Ciò consentirebbe ad altre persone di partecipare al gioco e all’attività di avere successo.

Una volta che il gruppo inizia a suonare, la tensione si allenterà e i partecipanti si divertiranno sicuramente. Una volta che tutti hanno condiviso le loro dichiarazioni, il gioco è finito e se il punteggio è stato mantenuto, può essere dichiarato un vincitore.

esempi

Una donna di nome Maria potrebbe presentarsi così: “Ciao, mi chiamo Maria. Al liceo, aveva i capelli lunghi fino alla vita. Ho parlato con l’attrice e cantante Cher in una caffetteria dell’aeroporto e parlo quattro lingue”. Il resto del gruppo potrebbe pensare che parlare con Cher sia la cosa più improbabile e lo considererebbe una dichiarazione falsa.

L’esempio seguente illustra come utilizzare mezze verità per confondere il gruppo. In questo caso, un ragazzo di nome Javier si presenta: “Ciao, mi chiamo Javier. Quando avevo sei anni sono caduto dalla bicicletta e mi sono rotto un braccio. Mia sorella maggiore è un medico e sono apparso in uno show televisivo. Forse Javier è caduto da una bicicletta ma non c’era nessuna frattura; qualcuno che lo conosce può credere che questa sia una delle verità, dal momento che essere apparso in televisione sembra più improbabile.

dichiarazioni di esempio

Se ti stai preparando a interpretare due verità e una bugia, ecco alcune affermazioni che possono servirti da ispirazione:

  • Adoro i film dell’orrore.
  • Non ho mai pattinato sul ghiaccio.
  • Non posso stare sveglio oltre le 22:00.
  • Ho paura degli uccelli.
  • Sono daltonico.
  • Adoro i biscotti al cioccolato.
  • Adoro risolvere le equazioni matematiche.
  • Sono stato intervistato in televisione.
  • Ho educato i miei figli a casa.
  • Adoro mangiare pomodori e funghi.
  • Ho studiato tre lingue ma non ne parlo nessuna.
  • Suono la chitarra.
  • Ho volato in mongolfiera.
  • Non sono mai stato a Siviglia.
  • Suono l’armonica.
  • Sono timido al telefono.
  • Adoro il campeggio.
  • Guido una decappottabile.
  • Non mi sono mai rotto un osso.
  • Ero in un film di Hollywood.
  • Posso destreggiarmi tra sette arance.
  • Ho vinto una gara di mangiatori di torte.
  • Ho conosciuto Antonio Banderas.
  • Suono in un gruppo rock.
  • Coltivo la maggior parte del mio cibo.
  • Adoro mangiare le ostriche.
  • Sono vegano.
  • Dormo solo quattro ore a notte.
  • Ho vinto un concorso nazionale di disegno.

Speriamo che queste idee servano da ispirazione e che il prossimo round di due verità e una bugia sia un grande successo.

-Annuncio-

mm
Isabel Matos (M.A.)
(Master en en Inglés como lengua extranjera.) - COLABORADORA. Redactora y divulgadora.

Artículos relacionados