Relazione tra pendenza ed elasticità in una curva di domanda

Artículo revisado y aprobado por nuestro equipo editorial, siguiendo los criterios de redacción y edición de YuBrain.


L’elasticità della domanda e l’inclinazione della curva di domanda sono due concetti fondamentali in economia. La nozione di elasticità si riferisce al rapporto tra due parametri economici ; è una misura dell’impatto della variazione di uno di essi sulla variazione dell’altro. L’inclinazione della curva di domanda, il rapporto tra la quantità di prodotto domandata e il suo prezzo , è l’andamento che assume la domanda al variare del prezzo. Sebbene l’elasticità della domanda e l’inclinazione della curva di domanda siano concetti diversi, sono correlati; Vediamo di seguito come è questa relazione.

la curva di domanda

La domanda è la quantità di beni e servizi acquistati dai consumatori in un determinato mercato e durante un determinato periodo di tempo. L’incidenza dei diversi fattori della domanda è solitamente riassunta nel prezzo, cioè nella quantità di denaro che le persone sono disposte a pagare per un bene o un servizio. In un’analisi economica di base, il prezzo a cui è richiesto un bene o servizio è correlato alla quantità domandata attraverso la curva di domanda, che è l’espressione grafica del rapporto tra il prezzo e la quantità di prodotti domandati in un mercato (vedi figura sotto). Anche la curva di domanda è spesso rappresentata con una funzione matematica.

Curva di domanda (in rosso) e curva di offerta (in blu).  Q: quantità del prodotto o servizio scambiato, P: prezzo del prodotto o servizio scambiato.
Curva di domanda (in rosso) e curva di offerta (in blu). Q: quantità del prodotto o servizio scambiato, P: prezzo del prodotto o servizio scambiato.

La pretesa è regolata da un principio fondamentale; quando il prezzo scende, la quantità di prodotto domandata aumenta, e viceversa, quando il prezzo aumenta, la domanda diminuisce. La curva di domanda è quindi sempre decrescente. La combinazione tra questa curva e la curva di offerta, cioè la quantità di prodotti che vengono prodotti o offerti in base al prezzo (la curva S nella figura precedente), determina la quantità di prodotto che verrà venduta in un dato mercato. così come il suo prezzo. L’unica eccezione che si postula all’andamento della legge della domanda, ossia una curva di domanda crescente, tradotta in un aumento dei prezzi all’aumentare della quantità di prodotto domandata, è quella che è nota come bene di Giffen.

L’inclinazione della curva di domanda m d esprime se la curva è in salita o in discesa e quanto è forte tale tendenza. Se la legge della domanda è soddisfatta, l’inclinazione della curva di domanda sarà sempre negativa e il suo valore assoluto esprime quantitativamente la variazione della domanda al variare del prezzo. Se la curva di domanda è espressa come funzione, la pendenza in ogni punto sarà data dalla funzione derivata; In una rappresentazione grafica, può essere visualizzato come la pendenza o la pendenza della linea tangente alla curva in ogni punto. Il suo valore approssimativo è il quoziente tra la variazione di prezzo P , D P , e la variazione di prodotto Q , D Q ; D P / D Q, quando i valori incrementali sono molto piccoli.

L’inclinazione della curva di domanda può essere pensata come la risposta alla domanda: quanto deve cambiare il prezzo di un prodotto affinché venga richiesta un’unità in più?

L’elasticità della domanda

L’elasticità della domanda è un parametro economico che quantifica la risposta della quantità di prodotto domandata a una variazione del prezzo. Vengono considerate anche le variazioni di altri parametri associati alla domanda come il reddito, che modificano la curva di domanda (da D1 a D2 nel grafico precedente, per esempio).

L’elasticità della domanda risponde alla domanda: in che misura la quantità domandata di un prodotto cambia al variare del prezzo? La figura seguente mostra tre situazioni che consentono una migliore comprensione del concetto. Quando la quantità di prodotto domandata non cambia al variare del prezzo, si dice che la domanda è perfettamente anelastica, e abbiamo il caso (b) della figura. Una dipendenza, come il fumo di sigaretta, è un prodotto che si avvicina a questa situazione. Quando invece il prezzo non varia al variare della quantità domandata, si dice che la domanda è perfettamente elastica, e abbiamo il caso (c) della figura. Il consumo di beni o servizi di base, come l’acqua potabile, si avvicina a questa situazione. Una situazione intermedia è presentata dal caso (a), in cui l’elasticità è 1.

Elasticità della domanda.
Elasticità della domanda.

Il calcolo dell’elasticità e p stabilisce la relazione tra la variazione della quantità di prodotto domandata D Q prima di una variazione del prezzo D P , entrambi parametri espressi in termini relativi. Questo è il quoziente tra la variazione della quantità di prodotto domandata divisa per la quantità di prodotto D Q / Q e la variazione di prezzo divisa per il prezzo D P / P .

e p = (DQ / Q ) / (D P / P )

Va chiarito che si prende il valore assoluto del calcolo precedente, poiché come detto, se la legge della domanda è soddisfatta, la curva della domanda è decrescente e in tal caso si avrebbe una variazione negativa della quantità di prodotto offerto con il prezzo variazione. .

Questa formula aritmetica può essere espressa come il rapporto tra la variazione della quantità domandata e la variazione del prezzo moltiplicato per il rapporto tra il prezzo e la quantità domandata.

e p = (D Q /D P ) × ( P ​​​​/ Q )

Il primo fattore in questa espressione, D Q /D P , è il valore inverso della pendenza della curva di domanda, D P /D Q , preso in valore assoluto, così che l’elasticità della domanda è la funzione inversa della pendenza di la curva di domanda moltiplicata per il rapporto tra il prezzo e la quantità del prodotto domandato.

e p = (1/ m d ) × ( P ​​​​/ Q )

La formula rende esplicita la dipendenza dell’elasticità della domanda dal prezzo e dalla quantità del prodotto anche nel caso in cui la pendenza della curva di domanda fosse costante, in cui la curva di domanda sarebbe una retta. Viceversa, se l’elasticità della domanda è costante, come nel caso (a) della figura precedente, l’inclinazione della curva di domanda varia con la quantità di prodotto.

Elasticità dell’offerta e pendenza della curva di offerta

Se si fa un ragionamento simile, l’elasticità dell’offerta avrà la stessa relazione con la curva di offerta. Il concetto di elasticità è generale e non si limita al rapporto tra domanda e offerta con il prezzo. Si potrebbe considerare l’elasticità del reddito, nel qual caso si dovrebbe studiare il rapporto tra il prezzo di un prodotto e il reddito dei consumatori, tracciato rispettivamente sull’asse verticale e orizzontale. Anche la pendenza di questa curva e l’elasticità rispetto al reddito avrebbero la stessa relazione di quella ottenuta per la curva di domanda.

Fonti

Mankiw, N. Gregorio. Principi di economia . Seconda edizione. mcgrawhill

Puig, Marta. Introduzione alla microeconomia. Università di Barcellona, ​​​​Spagna, 2006.

-Annuncio-

mm
Sergio Ribeiro Guevara (Ph.D.)
(Doctor en Ingeniería) - COLABORADOR. Divulgador científico. Ingeniero físico nuclear.

Artículos relacionados